Gio Ponti scrittoio
Gio Ponti

1964
Produttore: Dassi

quad-news

Descrizione

Scrittoio con cassetti in legno di acero proveniente dall'arredo dell'hotel Royal Continental di Napoli del 1953. 


Prodotto in:
Italia
Dimensione:
cm 75x42 x95

Disponibile: No
Noleggiabile: No

Non disponibile

About Gio Ponti

Gio Ponti (Milano, 18 novembre 1891- Milano, 16 settembre 1979) è uno dei più importanti architetti, designer, artisti e redattori del XX secolo. Il suo nome è leggendario e simboleggia la produzione italiana del secolo passato. Ha creato e diretto numerose riviste quali Domus nel 1928 e Stile nel 1941, diventando la figura di punta di una generazione intera di architetti e di designer, e lottando per il loro riconoscimento all'estero. Nel 1954 ha creato il Compasso d'Oro, una dei premi più importanti e ambiti per il design. Quando non era impegnato a scrivere, Gio Ponti disegnava: ha lavorato per 120 società, aiutando a ricostruire un intero Paese nel dopoguerra. Come direttore artistico di Richard Ginori, ha progettato ceramiche tra il 1923 e il 1930; nel 1933, è diventato il direttore artistico di Fontana Arte, ha creato vasi e lampade in vetro di Murano e, nel frattempo, nel 1948, ha disegnato la macchina da caffè "La Pavoni". Durante gli anni '50 e '60, ha collaborato con Piero Fornasetti, Ideal Standard e Cassina, con la quale ha ideato la Leggera nel 1951 e la Superleggera nel 1955, una sedia di soli 1,7 kg divenuta un'icona del design Italiano del Novecento.

 


Tutti gli obblighi riguardanti i diritti di riproduzione per le immagini pubblicate sono stati assolti.
Laddove ciò non fosse stato possibile, l'editore si dichiara a disposizione degli aventi diritto

decor-leftSeguicidecor-left

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk